Mangiare in Piemonte: dove e cosa.

Piemonturismo mangiare in piemonte

Una delle prime domande che rivolgono i turisti è: “Cosa si può mangiare in Piemonte?“.

La cucina piemontese con i suoi vini ed i piatti della tradizione, è una cucina raffinata e contadina al tempo stesso, dove la raffinatezza si unisce al gusto per i sapori forti. La gastronomia presenta principalmente piatti caldi e robusti, verdure intinte nell’olio bollente insaporito d’aglio e acciuga, carni scure cotte lentamente nel vino, bolliti, fritti misti, agnolotti e risotti preparati con gli ingredienti base di una tradizione culinaria che vede presenti al primo posto burro, formaggi (dal Castelmagno al Raschera, dalla Robiola di Roccaverano alle diverse tome), carni e vini.

Le conseguenze delle molte e diverse vicissitudini storiche del Piemonte sono rintracciabili anche nella sua cucina tipica che, seppure omogenea dal punto di vista culinario, presenta diverse “anime” gastronomiche, ovvero padana, prealpina e cittadina.

La mancanza di pasta, eccezion fatta per i tajarin, è dovuta certamente oltre che alla forte influenza francese anche alla ricchezza del territorio, mentre sempre di derivazione francese è la grande ricchezza di antipasti, le famose “entrate” talmente gustose da costituire quasi un pasto completo. I primi piatti comunque non mancano: oltre ai citati “tajarin” ricordiamo le paste ripiene tra cui spiccano gli agnolotti, i ravioli del plin (“plin”, in dialetto, è il “pizzicotto” col quale si sigilla la sottile sfoglia di pasta contenente il ripieno) ed i risotti, di cui la regione è patria indiscussa insieme alla Lombardia.

Piatto caratteristico delle zone transalpine è la fonduta valdostana, che in Piemonte viene arricchita da lamelle del celeberrimo e gustoso Tartufo Bianco d’Alba che viene celebrato tra ottobre e novembre con la “Fiera Internazionale del Tartufo bianco d’Alba” patrocinata, tra gli altri, dalla Regione Piemonte.

Il capoluogo regionale, Torino, non è solo un laboratorio sede di rifacimento di piatti della tradizione, ma anche protagonista di alcune “invenzioni” enogastronomiche interessanti. Spiccano innanzitutto i “grissini”, lunghi, sottili e croccanti, derivati da una forma di pane chiamato ghersa.

Sempre a Torino, nel 1786, venne inventato da Benedetto Carpano il “Vermouth”, classico aperitivo a base di vini bianchi ed erbe aromatiche. Persino il cioccolato, che venne portato in Svizzera da un apprendista dal nome Suchard che aveva imparato il mestiere di cioccolataio a Torino , è di paternità piemontese: fu qui, infatti, che la cioccolata intesa come bevanda venne per la prima volta trasformata in tavoletta solida.

Al confine col Monferrato, nel Cuneese, si trovano le Langhe la cui capitale è Alba, punto di riferimento gastronomico per la produzione di tartufi, vini e formaggi ed il cui nome è legato anche alle carni crude (come, ad esempio, l’insalata di carne “all’albese” con la carne tagliata in fettine sottili, condita con olio e limone e arricchita da scaglie di parmigiano o tartufo). Di origini contadine è la “bagna cauda” preparata con olio, aglio e acciughe sotto sale.

Nella tradizione gastronomica piemontese sono importanti i territori di Novara e del Lago Maggiore: sottoposti al ducato milanese nell’epoca viscontea, erano rimasti estranei alla dominazione dei Savoia. In Lomellina, dove il confine tra le due regioni è delimitato dalle risaie da sempre popolate dalle rane, uno dei piatti per eccellenza è, appunto, il risotto reso saporito da questo batrace.

Condividi articolo
Ti potrebbe piacere
Eventi
In moto a Viverone

Una giornata in sella alle proprie moto in direzione Viverone per conoscere nuovi motociclisti e zavorrine!

Escursioni
Torino magica

Si esploreranno il lato più oscuro della città e i suoi legami con la magia e l’occulto. Che si creda nella magia oppure no, il tour serale della magia bianca...

Escursioni
Museo Egizio

Situato proprio nel cuore della città in un bellissimo palazzo, il Museo Egizio di Torino è il secondo museo più importante del mondo per lo studio della civiltà Egizia e...

Escursioni
Sacra di San Michele

Escursione privata con partenza da Torino in direzione Val di Susa per visitare la Sacra di San Michele. Famosa in tutto il mondo per aver ispirato il romanzo bestseller di...

Città
Città
Alba

Alba è ricordata anche come la città dalle “cento torri” per via del suo importante sistema di costruzioni per la difesa del centro abitato che, ancor oggi, presenta nelle vie...

Capoluoghi
Alessandria

I primi decenni del ‘900 sono un periodo di grande espansione urbanistica, industriale e commerciale: la posizione geografica di Alessandria la rende un punto di collegamento importantissimo.

Capoluoghi
Asti

Oggi Asti è una città di circa 75.000 abitanti con un grande e ben conservato centro storico in cui scoprire torri, chiese barocche, ed una sorprendente cattedrale gotica.

Articoli
Eventi
In moto a Viverone

Una giornata in sella alle proprie moto in direzione Viverone per conoscere nuovi motociclisti e zavorrine!

Dove e Cosa
Shopping in Piemonte: dove e cosa.

Il turista ha infinite possibilità di shopping in Piemonte, con marchi e griffe di fama mondiali nelle principali città e produzioni locali di grande prestigio

Dove e Cosa
Mangiare in Piemonte: dove e cosa.

La cucina piemontese con i suoi vini ed i piatti della tradizione, è una cucina raffinata e contadina al tempo stesso, dove la raffinatezza si unisce al gusto per i...

Newsletter
Turismi