info@piemonturismo.it
tel. 00390110882069

    Vercelli

    vercelli c

    Piazza Cavour – Vercelli

    Vercelli, situata nella parte orientale del Piemonte, sulla sponda destra del fiume Sesia, vede i primi insediamenti da parte di tribù liguri nell’età del bronzo (2000 a.C.), poi dei celti nel V secolo a.C. e dei romani, dal 222 a.C. in poi. Poche notizie si hanno del periodo medievale: dal VI all’VIII secolo sotto i Longobardi, poi sotto il dominio dei Franchi durante il quale diventò Contea e fu amministrata dai suoi vescovi. Poi l’alleanza con i milanesi e la partecipazione alla Lega Lombarda. Nel XIII secolo si affermò progressivamente il regime comunale che diede il via al più prospero periodo di tutta la storia della città. Nel 1243, il comune promosse l’istituzione della prima università degli studi del Piemonte ed il 10 luglio dello stesso anno Vercelli fu la prima città in tutta la penisola ad abolire la servitù della gleba. Nell’età contemporanea, dopo la restaurazione dello stato sabaudo nel 1814, i vercellesi parteciparono ai moti di rivolta liberale del 1821 ed alle lotte risorgimentali. Nei primi trent’anni dell’800 si edificarono il Teatro Civico, Piazza Torino e l’importante Sinagoga ebraica, opera dell’architetto Giuseppe Locarni e caratterizzata da una particolare facciata a bande bicolore in pietra arenaria. Nello stesso periodo venne ridisegnata e sistemata Porta Milano. Nel secolo scorso, l’agricoltura,  risorsa portante del territorio,  si trasformò grazie alla meccanizzazione consentendo un’ulteriore sviluppo della zona.

    Vercelli, dopo Torino ed insieme ad Asti, è una delle principali città d’arte del Piemonte in quanto custode di un ricco patrimonio artistico ed architettonico, nonostante la presenza di alcune pesanti alterazioni del dopoguerra, chiese, torri, piazze e palazzi  caratterizzano il centro storico medioevale della città. L’imponente cattedrale neoclassica voluta nel ‘300 da Sant’Eusebio, primo vescovo di Vercelli e del Piemonte, la  Basilica di Sant’Andrea e la Chiesa di San Cristoforo sono esempi di architettura sacra molto importanti. Vercelli è inoltre sede di un’importante comunità ebraica, una realtà cittadina documentata già nel 1446 e che raggiunge la massima espansione nel 1848, quando il numero dei suoi appartenenti raggiungerà i 600 membri. Vercelli è una delle tappe della Via Francigena, cammino di pellegrinaggio per Roma, come risulta da una menzione di Vercelli nel 990 nella descrizione dell’itinerario di Sigerico.

    Da sempre importante centro agricolo e commerciale, nello specifico per il commercio del riso in tutta Europa, che le è valso l’appellativo di “capitale europea del riso”,  Vercelli ospita la Stazione Sperimentale di Risicoltura e la Borsa Azionaria del Riso, la più importante in Italia. Oltre al mercato risiero, l’agricoltura e l’enogastronomia, a Vercelli sono presenti industrie meccaniche, tessili, chimiche ed alimentari. Di antica tradizione è, altresì, l’artigianato dell’argento.