info@piemonturismo.it
tel. 00390110882069

    Provincia di Novara

    provincia novara c

    Montagne nella provincia di Novara

    Già parte della storica regione dell’Insubria, abitata dagli Insubri fino dal IV secolo a.C., la provincia di Novara è la settima provincia della regione per estensione ed è nata da una serie di “scorpori” quale quello della provincia del Verbano Cusio Ossola del 1992 e quello della provincia di Vercelli del 1927.

    Compresa tra i fiumi Sesia e Ticino, confini naturali rispettivamente a ovest e ad est,  i confini a nord e sud seguono le demarcazioni dei vari comuni. Il suo territorio è suddiviso tra una zona di pianura, una dei “pianalti” e la finale dei rilievi, con la prima condizionata dalla coltivazione del riso alla quale si deve la fitta rete di canali, rogge e fontanili necessari alle coltivazioni, la seconda caratterizzata da modeste colline ricoperte da boschi, prati, vigneti e coltivazioni di mais. I “pianalti” sono rilievi sono allungati, simili a pianori alternati a brevi tratti pianeggianti in cui scorrono fiumi quali il Sesia e il Ticino. Infine la zona dei rilievi, allo sbocco della Valsesia, vede il gruppo del monte Fenera ed il massiccio del Mergozzolo con la cima del Mottarone, tra il Lago Maggiore ed il Lago d’Orta.

    Questi due laghi, uniti ai corsi d’acqua e ai tanti parchi naturali (tra i quali quello del Sacro Monte di Orta) segnano turisticamente il territorio ponendolo quale elemento di attrazione naturalistica: la bellezza dei paesaggi e l’amenità delle località lacustri rendono questa parte della provincia novarese, una delle mete predilette da molti turisti stranieri. Inoltre la provincia gode di una storia molto ricca che le ha consegnato ben 110 castelli (tra torri, ricetti, fortificazioni e castelli di varie dimensioni), una sorta di primato mondiale che ha fatto nascere il progetto “Parco Ludovico Il Moro – I cento castelli di Novara” con lo scopo di valorizzare e promuovere questa ricchezza storico-architettonica.

    La provincia di Novara è una delle più ricche d’Italia grazie all’industrializzazione che, insieme ad agricoltura e zootecnia, rendono forte l’economia regionale. La De Agostini, la Pavesi, la PAI, le raffinerie Sarpom-Esso di S. Martino di Trecate e la Mecaer Aviation Group di Borgomanero, il più importante polo italiano per la produzione di rubinetteria nei comuni di Pogno e Gozzano e quello delle acciaierie per la casa rappresentato da Sambonet, Alessi e Bialetti, fanno della provincia di Novara una delle più importanti d’Italia sotto il profilo industriale.