info@piemonturismo.it
tel. 00390110882069

    Cuneo

    Cuneo

    Cuneo: piazza Tancredi Galimberti

    Capoluogo della Provincia detta “la Granda”, la città di Cuneo conta circa 55.000 abitanti e si trova su di una terrazza alluvionale a forma di “cuneo” disegnata dalla confluenza verso la pianura, del torrente Gesso a est e della Stura di Demonte a ovest, in  posizione centrale rispetto all’arco delle Alpi sud-occidentali, dominate dal Monviso, dall’Argentera e dalla Bisalta.

    La prima comparsa di un abitato risale intorno al 1200 dovuta a popolazioni emigrate da centri vicini per sfuggire ai soprusi dei signorotti. Dal XIV secolo – protetta dalle mura di cinta che la racchiuderà fino al XIX secolo, poi abbattute dall’amministrazione Napoleonica – diviene la prima linea di difesa utilizzata dai Savoia contro gli eserciti che valicavano le Alpi.

    Oggi Cuneo è una città vivace, ricca di mercati e di attività artigianali in una provincia che conta la presenza di numerose industrie nel complesso ventaglio di quasi tutte le attività merceologiche, dal tessile all’agroalimentare, dall’enologia di prestigio all’abbigliamento.

    Cuneo conserva anche la solida tradizione piemontese del caffè-salotto, quale spazio di convivialità, accompagnato da un’altra eccellenza del gusto quale la pasticceria locale, oltre ad aver imposto il proprio nome al cioccolatino al rhum, il Cuneese al Rhum appunto, inventato da Andrea Arione titolare dell’omonimo laboratorio.

    Una passeggiata che vi consigliamo inizia da via Roma, coperta da portici e ricca di bei negozi che ne fanno una sorta di centro commerciale a cielo aperto, fino alla piazza Galimberti, vero “salotto” cittadino che tiene viva la memoria della Resistenza. Si prosegue verso la parte moderna della città, con il corso Nizza: lungo la strada si affacciano i portali di belle e antiche chiese, il Palazzo del Municipio e le grandi case nobiliari. Le piccole vie del centro storico nascondono invece veri tesori quali le chiese di Santa Chiara e Santa Croce, Contrada Mondovì con la bella sinagoga posta nel mezzo dell’ex ghetto ebraico, il Teatro Toselli e i tanti palazzi dallo stile medievale dominato dall’ex chiesa di San Francesco. Cuneo è, inoltre, una città verdissima grazie ai suoi numerosi parchi e viali ricchi d’alberi, giardini e fiori.

    Da visitare i suoi musei: il Museo Civico, sito nel complesso monumentale di San Francesco che comprende l’ex convento con annessa chiesa, considerato Monumento Nazionale e importante testimonianza dell’epoca medievale. Poi il Museo Casa Galimberti, nel Palazzo Osasco, dove vissero Tancredi Galimberti senior e, più tardi, Tancredi Galimberti junior, eroe della resistenza: il museo offre una panoramica storica della vita tra l’800 e il ‘900 di questa importante famiglia , che intrecciò la propria storia con quella della città e del Paese. Interessante il “Fondo e Mostra Permanente Giuseppe Peano” che narra la vita e la storia dell’insigne matematico esponendo pannelli, documenti e tavole che illustrano la sua biografia e i suoi progetti. Infine il Museo Diocesano in Contrada Mondovì e la Torre Civica, che offre un incantevole panorama sulla città.